Zuppa di ceci e calamari

  • 50 g di ceci secchi
  • 100 g di calamari
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 cucchiai di olio e.v.o.
  • Rosmarino q.b.
  • Pepe q.b.

Lasciare in ammollo i ceci in abbondante acqua tiepida per una notte (con un po’ di limone); fare un soffritto leggero con olio, aglio e rosmarino per poi aggiungere i ceci; coprire con acqua e far cuocere a fuoco lento per 40 minuti circa.

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI DEL PIATTO

Sempre più spesso mi vengono richiesti piatti caldi stagionali. Beh, che c’è di meglio di una buona minestra?

Le calorie di questo piatto risultano molto basse, ma nello stesso tempo ricco di macro e micronutrienti.

  • Ceci: ottima fonte di fibra (circa 7 g per 100 g di alimento); proteine a medio valore biologico con un’importante fonte di amminoacidi essenziali (lisina, isoleucina e triptofano); carotenoidi, vitamina A, licopene e isoflavoni.

L’altra faccia della medaglia: i legumi, nonostante le loro enormi proprietà benefiche, presentano anche aspetti negativi, come la presenza di anti-nutrienti che possono alterare la digestione e l’assorbimento di importanti nutrienti.

  • Calamari: scelti per la loro stagionalità invernale, apportano una buona quantità di proteine a elevato valore biologico utili per il sostentamento e mantenimento muscolare, sodio, potassio, calcio e fosforo. 

Fonti:

http://www.adocnazionale.it/pesce-calendario-stagioni/

Dott. Daniele Scenna

Biologo nutrizionista

Esperto in nutrizione clinica 

Email: danielescennanutrizionista@gmail.com

Cel. 392-7311531

Facebook: dott. Daniele Scenna Biologo Nutrizionista

Instagram: DS_Nutrition

www.danielescenna.it